Il Team di Luigino Fiocco: Enrique Luis Sardi

Come si fa a vendere un elicottero che non esiste? Sembrerebbe impossibile, invece Luigino Fiocco l’ha fatto per anni, truffando sempliciotti convinti di investire in chissà quale nuova tecnologia ma anche funzionari di banca, dirigenti industriali e dirigenti statali in giro per il mondo, tra Brasile, Cina, Svizzera, Italia, Canada, Russia, Thailandia, Emirati Arabi, Arabia Saudita (e molti altri). Come ha fatto? Continue reading

Il Team di Luigino Fiocco: Roberto Orlandi

Roberto Orlandi's Profile Photo, Image may contain: 1 personRoberto Orlandi, chi era costui?  Nei telegiornali li chiamano faccendieri, cioè persone che conoscono altre persone e favoriscono la conclusione di “affari” della più diversa natura, in genere poco leciti, sperando in una percentuale. Passati i cinquant’anni, l’amico Roberto ha dietro le spalle una vita fatta di piccoli traffici e soprattutto ha un mercato italiano ormai sputtanato dalla fama che si è fatto, per cui decide di provare in Cina e con il compare di nome  Lihua Ruan costituisce una società ad Hong Kong:

chinasouthcorporation.com/

Continue reading

Luigino Fiocco: Preso in Brasile il principe della truffa: ha accumulato un bottino da 200 milioni di euro

Arrestato su ordine del Tribunale di Milano nel 2015, già ricercato, Luigino Fiocco era riuscito a far parte di una missione ministeriale italiana in Cina ottenendo 130 milioni per la costruzione di elicotteri

Con le sue truffe avrebbe accumulato circa 200 milioni di euro, arrivando al punto di far parte di una missione ministeriale in Cina incassando cifre da capogiro per costruire una fabbrica di elicotteri. Il tutto, nonostante fosse già ricercato. La polizia brasiliana, su indicazione dei carabinieri di Milano, ha arrestato Luigino Fiocco, 68 anni, condannato a un totale di 10 anni e 9 mesi di carcere per bancarotta fraudolenta, fallimento e appropriazione indebita di fondi pubblici. Continue reading

Luigino Fiocco alla ricerca dei polli

Luigino Fiocco ha riempito un capannone con rottami rilevati da fallimenti di mezza Italia. In realtà non ha mai prodotto nulla e cerca soltanto di truffare qualche decina di migliaia di euro ai polli che ci cascano. Le società della Aviointernational Group Holding non valgono niente e sono solo scatole vuote. Tanto i merli che ci cascano ci sono sempre. Assieme a Fiocco Luigino c’è il figlio Fiocco Matteo un culattone che lo aiuta con le truffe. Continue reading