Luigino Fiocco inventore (?): Radiant combustion reactor

Il versatile e fantasioso Luigino Fiocco non si è mai laureato, ma bisogna anche riconoscere che non ha mai millantato un titolo di studio. Il suo biglietto da visita riporta il nome e l’affiliazione (cioè la ditta del momento, che può produrre portaerei, carote o pozzanghere disidratate) e nulla più. Che sia ingegnere (aeronautico, piuttosto che meccanico) lo fa intendere senza mai affermarlo esplicitamente. Di sicuro non contraddice chi lo chiama col magico appellativo di “Ingegnere“, tanto che gran parte dei giornalisti che hanno parlato di lui dopo l’arresto, manco fosse Arsenio Lupin, l’hanno definito “Ingegnere Aeronautico”.

No, è un perito meccanico d’annata. mestiere mai sfruttato perché fin da subito Luigino&Fratelli si sono specializzati nelle truffe, dapprima fregando abilmente i fornitori (e i clienti) delle aziende di volta in volta create e subito lasciate perdere (fino al fallimento) e poi alzando il tiro. Sempre con il medesimo schema: Luigino trova i polli, Pietro aiuta a confezionare il pacco, Isaia succhia i quattrini, perché mentalmente instabile (oltre che drogato fino alla radice dei capelli) e deve essere difeso dalla famiglia (poi seguiranno Matteo Fiocco e gli altri figli).

Però, Luigino Fiocco non sarà un ingegnere, ma un inventore sì e anche di ottimo livello; guardate un po’ di seguito:

https://patents.google.com/patent/US20060269886A1/en

https://archive.org/stream/gov.uspto.patents.application.10550575/10550575-2005-09-21-00027-136A_djvu.txt

Sì, effettivamente poco a che fare con elicotteri, aeroplani, Formula1 e biciclette (alcuni dei pezzi forti nella cartuccera di Luigino Fiocco); come mai? Semplice e lineare: il deposito di brevetti riguardanti mirabolanti invenzioni è il primo passo per la ricerca del pollo, anzi di un’intera stia di polli, secondo uno schema ben collaudato:

1) primo pollo: in genere è l’inventore, cioè colui che ha avuto un’idea e finisce nelle braccia di Luigino convinto di trovare il sostegno finanziario necessario allo sviluppo dell’invenzione; gli si fa credere che arriveranno una caterva di soldi, ma è necessario fidarsi di Luigino; prima di tutto associandolo al brevetto (ecco perché risulta ‘inventore’: i due primi polli Lorenzo Musa e Mauro Spadaro Norella, grati per la possibilità di avere il denaro, gli hanno concesso di comparire come inventore). Naturalmente, il primo pollo non solo non riceve un centesimo ma, nella fase inziale, si paga i costi del deposito dei brevetti (oppure provvede il secondo pollo, di cui parliamo subito); a volte, però, il primo pollo presta piccole somme a Luigino in difficoltà;

2) secondo pollo: è qualcuno con un po’ di soldi in saccoccia che si fa illudere della possibilità di guadagnare un pozzo di soldi investendo nella nuova mirabolante invenzione; Luigino gli leva i soldi di tasca e realizza il primo guadagno; in seguito il secondo pollo, per non perdere tutti i soldi ‘investiti‘ verrà spremuto a dovere senza mai esagerare, piccole somme alla volta; a questo punto, siamo pronti per il colpo grosso;

3) terzo pollo: può essere una banca d’affari, un ente governativo, un fondo d’investimento; Luigino si presenta con un Business Plan, elaborato gratuitamente da un altro pollo intermedio cui si fa credere che verrà coperto da montagne di soldi, e chiede finanziamenti per aprire uno stabilimento produttivo.

Poi si incamerano i soldi e si scappa. Gioco riuscito benissimo con l’Aviotech (aeroplani) e la Central Soyfood International (soia!) in Sardegna; con Aviobrasil (elicotteri e aerei) in Brasile; con Aviointernational (elicotteri e aerei) in Cina, Arabia Saudita e Russia (forse anche in Tailandia, ma non è certo).

Ecco perché Luigino Fiocco è un grande inventore: di bufale!

 


 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s